Round da 10,25 mln € per la startup torinese Tau Group

24 Agosto 2021
Il round di serie A era stato aperto a inizio 2020 e aveva già raccolto fondi da Russia, Medio Oriente e Germania.

Tau Group è una startup fondata a Torino nel 2014 da Filippo Veglia, Francesco Taiariol e Piero Degasperi che si occupa della produzione di cavi e componenti di motori elettrici utilizzati nei settori automotive, energetico e agricolo e che oggi ha uffici a Torino, Mosca e Berlino.

Tau produce un filo per motori elettrici ad alte prestazioni che funziona attraverso scariche parziali ridotte al minimo ma che garantiscono alti fattori di carica, maggiore resistenza alle alte temperatura, alta tensione e ottimizzazione della frequenza elettrica. Questo tipo di innovazione offre alle aziende produttrici di motori elettrici, automobili, autobus, camion e aerei la possibilità di raddoppiare la potenza dei futuri motori montati sui propri veicoli, mantenendone invariate le dimensioni. Attraverso un processo proprietario di Tau, il DryCycle® senza solventi, durante la produzione è possibile abbattere l’emissione di composti organici volatili nocivi e di gas serra e ridurre al minimo il consumo di risorse ed energia, controllando la produzione di scarti e di rifiuti. Un’altra tecnologia proprietaria, LILIT®, permette di controllare la qualità dell’isolamento dei fili delle componenti elettriche.

Il round Serie A, aperto a inizio 2020, si è chiuso grazie all’investimento di Finindus, con l’intermediazione di ArcelorMittal e della Regione delle Fiandre, e di Altana, che aveva già investito 4,5 mln € a marzo 2020. In precedenza, avevano preso parte al roundo il fondo sovrano russo Russian Direct Investment Fund, due fondi sovrani del Medio Oriente e un gruppo d’investimento tedesco.

Piero Degasperi, CTO e Co-founder di Tau, ha dichiarato: “Anni di ricerca ci hanno permesso di sviluppare fili metallici rivestiti e tecnologie di produzione sostenibili con un impatto ambientale radicalmente ridotto. Il nostro team in rapida crescita di ingegneri elettrici, chimici, di qualità e meccanici ottimizza incessantemente i nostri processi con nuovi entusiasmanti polimeri e analisi dei dati dalla produzione per raggiungere il nostro obiettivo di stabilire il nuovo standard globale per il rivestimento del filo”.

Questo intenso e costante impegno di Tau nel continuo avanzamento tecnologico ha motivato fortemente gli investitori nel sostenere il round di finanziamento, come traspare dalle parole di Hans Maenhout, Investment Director di Finindus: “La tecnologia di rivestimento a secco di Tau offre la possibilità di applicare sistemi di rivestimento di diverse sostanze chimiche in modo ecologico su fili metallici con geometrie avanzate. Questo ha il potenziale per sbloccare prestazioni significative per i motori elettrici, specialmente nelle applicazioni di mobilità elettrica”.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Italian