Newsletter “Segnali di fumo” → Iscriviti ora

Le startup scelte per la nuova edizione del programma di accelerazione aerospaziale Takeoff

Il percorso che durerà cinque mesi darà alle realtà partecipanti la possibilità di lavorare sul raggiungimento dei loro prossimi obiettivi e accedere a fondi fino a 800.000 euro.

Le startup selezionate per il nuovo ciclo del programma della Rete Nazionale Acceleratori CDP, focalizzato sull’aerospaziale e l’hardware avanzato, hanno ricevuto un finanziamento iniziale compreso tra 120.000 e 150.000 euro per raggiungere i propri ambiziosi traguardi. Le giovani aziende innovative stanno svolgendo un percorso intensivo di cinque mesi, da maggio a ottobre, negli spazi di OGR Torino.

Le opportunità offerte dal programma Takeoff vanno oltre il finanziamento: le startup avranno accesso a servizi di formazione, mentoring e supporto nella realizzazione di Proof of Concept e progetti pilota, grazie alla collaborazione con partner di rilievo come Leonardo, Avio e Unione Industriali Torino. A partire da quest’anno, Takeoff può contare sul supporto di un Comitato Scientifico di spicco, composto da rappresentanti dell’Agenzia Spaziale Italiana e dell’ESA European Space Agency, che fornirà consulenze tecnologiche di alto livello.

Takeoff è dotato di un finanziamento iniziale superiore a 21 milioni di euro ed è il risultato di una sinergia tra i promotori e gli investitori di CDP Venture Capital, UniCredit e Fondazione CRT attraverso la sua divisione operativa Fondazione Sviluppo e Crescita CRT. Plug and Play Tech Center svolge un ruolo chiave come co-investitore e responsabile operativo del programma di accelerazione, mentre OGR Torino si conferma come partner dedicato all’innovazione e alla creazione di opportunità di networking.

Le startup selezionate si impegneranno nell’innovazione tecnologica in vari settori, tra cui la progettazione di satelliti e le relative applicazioni software, lo sviluppo di lanciatori spaziali, la creazione di soluzioni avanzate per la mobilità aerea e la progettazione di veicoli autonomi. In aggiunta, lavoreranno su componenti chiave come sensori, batterie, semiconduttori, tecnologie di calcolo, robotica e strutture per l’elaborazione dati. Al termine del percorso, le startup più promettenti avranno l’opportunità di accedere a un ulteriore finanziamento, che potrebbe raggiungere gli 800.000 euro, per espandere e consolidare il proprio modello di business.

Il 26 ottobre si terrà Takeoff EXPO durante il quale verranno celebrati i traguardi raggiunti dalle startup coinvolte che prevede sessioni di pitch delle Startup, esposizione di prototipi interattivi dei prodotti, interventi ispiranti da parte di startup, momenti di networking con leader e innovatori del settore. Si tratterà di un evento esclusivo ed è possibile manifestare il proprio interesse a partecipare attraverso questo form per poter essere selezionati e invitati da Takeoff.

Le startup selezionate

Airizon fornisce prodotti digitali sviluppati da esperti dell’aviazione per progettisti di aeromobili. Con la suite digitale HEAD è possibile progettare e collaborare con il proprio team in una piattaforma personalizzabile all-in-one che consente di gestire l’intero ciclo di vita, dalla progettazione alla certificazione.

Betadynamiq mira a rivoluzionare l’osservazione della Terra integrando hardware avanzato con software alimentato da intelligenza artificiale per l’analisi in tempo reale dei dati a bordo.

DM-AirTech supporta la mobilità aerea e la logistica sicura ed efficiente fornendo soluzioni meteo specifiche e analisi per lo sviluppo delle infrastrutture dei vertiporti e dei corridoi aerei, nonché per l’esecuzione di operazioni di volo sicure ed efficienti di UAV e VTOL.

DRB offre servizi di ispezione di droni autonomi per linee di trasmissione/distribuzione elettrica, siti di produzione di energia rinnovabile, impianti industriali e infrastrutture.

Dromt sviluppa software per droni, automatizzando attività di monitoraggio e fornendo informazioni e analisi personalizzate per settori come l’agricoltura, l’edilizia e la gestione delle emergenze.

Golbriak Space sviluppa soluzioni di telecomunicazione ottica miniaturizzate per consentire il trasferimento dati ad alta velocità tra asset spaziali, aerei e terrestri.

Involve Space fornisce soluzioni innovative per attività spaziali attraverso un pseudo satellite stratosferico flessibile ed economico.

Space Frontier progetta e sviluppa sistemi di propulsione ibrida a emissioni zero.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Segnalaci
le tue news

Se hai qualche notizia interessante sulla tua azienda o startup e vuoi darle risalto attraverso le nostre pagine compila il form per segnalarcela.

Ho una news succulenta per ToTeM

Trattamento dei dati

Main Partner
Logo Fondazione Compagnia di San Paolo
Logo di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Technical Partner