Al via in OGR Tech la nuova edizione di Techstars Smart Mobility

27 Gennaio 2021
Il percorso di accelerazione sulla mobilità, su cui Torino ha l’esclusiva, riparte coinvolgendo 12 startup da tutto il mondo.

Sono state annunciate le 12 startup che faranno parte della nuova edizione del programma di accelerazione Techstars Smart Mobility, il primo in Europa dedicato interamente alla mobilità sostenibile e innovativa. Techstars è leader mondiale in questo campo, con un portfolio di 2.300 startup già accelerate in tutto mondo: con il coinvolgimento di Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center ha selezionato e portato a Torino, tra centinaia di application, realtà da ogni continente. Il percorso di accelerazione si svolgerà all’interno di OGR Tech, lo spazio dedicato all’innovazione delle Officine Grandi Riparazioni di Torino realizzato da Talent Garden e Fondazione CRT.

Si intende ripetere il successo dell’edizione 2020 coinvolgendo le startup selezionate in un totale di 1.500 incontri, sessioni di training e attività di mentorship con 150 mentor internazionali. L’obiettivo è coinvolgere tutti i partecipanti nella creazione di un ecosistema fondato su collaborazioni costruttive grazie alla mediazione dei già citati main partners dell’iniziativa (Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center). Le startup parteciperanno a un programma di 13 settimane che si concluderà con la presentazione dei risultati dei lavori durante il Demo Day del 22 aprile 2021, alla presenza di venture capitalist, business angel, investitori, imprenditori e istituzioni.

Martin Olczyk, Managing Director del programma afferma: “L’ecosistema di supporto di Torino offre un’opportunità unica per gli imprenditori per far crescere le loro attività e connettersi con le persone più smart del pianeta. Sono impressionato dal sostegno che i fondatori ricevono da tutti i nostri stakeholder, ad esempio dai nostri tre partner Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center, ma anche dai mentor coinvolti nel programma e dalla Città di Torino con il Torino City Lab e l’accesso a nuove opportunità di sperimentazione. L’ecosistema di Torino e dell’Italia ha compiuto enormi progressi negli ultimi 18 mesi e non vediamo l’ora di vedere le aziende crescere e beneficiare di questo mercato in forte espansione nei prossimi anni“.

Francesco Profumo, Presidente Compagnia di San Paolo: “Di particolare valore sono soprattutto i solidi legami nati tra le startup accelerate ed il tessuto industriale torinese, tra cui spicca la scelta di un’azienda statunitense di aprire una sede a Torino per far approdare il proprio business in Europa. L’edizione 2021, con 12 nuove startup selezionate su scala mondiale, è l’occasione per una ulteriore crescita per l’ecosistema dell’innovazione torinese. La nostra Fondazione, in qualità di ecosystem developer supporta convintamente questa iniziativa con l’intento di rafforzare il posizionamento strategico di Torino come hub internazionale degli innovatori”.

Maurizio Montagnese, Presidente Intesa Sanpaolo Innovation Center, ha concluso: “Il nostro obiettivo è di rafforzare, con Techstars e gli altri partner, un ecosistema unico torinese, dove far crescere nuove collaborazioni e progetti”.

Le startup partecipanti

Blink (Milano, Italia)

Consegne immediate e personalizzate per e-commerce direct-to-consumer in aree urbane.

Cargofive (Lisbona, Portogallo)

Software di e-pricing e automazione delle vendite per la spedizione di container.

Crispify (Tel Aviv, Israele)

Sistemi di monitoraggio e gestione della qualità dell’aria in auto, in particolare per sistemi di car sharing e rental.

Deliverart (Roma, Italia)

Software soluzione all-in-one per il food delivery a domicilio.

Duet (San Jose, California)

Soluzione SaaS (Software as a Service) per potenziare gli operatori di flotte nell’era digitale riducendo la complessità in termini di operations.

eTEU (Londra, UK)

Soluzione per digitalizzare la documentazione paper-based per l’industria del trasporto merci utilizzando la tecnologia della blockchain.

Imperium Drive (Londra, UK e Berlino, Germania)

Sistema di car-hailing instantaneo a supporto degli operatori di car sharing per ottimizzare disponibilità e accessibilità delle flotte mediante l’uso di una tecnologia di “remote driving” che porti le auto direttamente sotto casa.

Kedeon (Riga, Lettonia)

Monitoraggio trasparente della qualità della logistica per aziende di qualsiasi dimensione tramite l’uso di dispositivi IoT.

Latitudo 40 (Napoli, Italia)

Rilevamento di dati satellitari e algoritmi di AI/ML per restituire informazioni utili sul nostro pianeta a partire dalle immagini registrate.

Prognostic (Londra, UK)

Piattaforma di intelligenza artificiale edge-based per la gestione degli asset in tempo reale che unifica persone, processi e macchine.

Trailze (Tel Aviv, Israele)

Trasformazione della micro-mobilità con la navigazione basata sul machine learning e sull’ottimizzazione della ride experience.

Wiseair (Milano, Italia)

Community per la mappatura dettagliata della qualità dell’aria delle città attraverso un sensore inserito in un dispositivo IoT, il vaso Arianna, e un piattaforma digitale IDO.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Italian