Un monopattino Made in Torino al NAStartUp Play di Napoli

25 Marzo 2021
NAStartUp Play è la versione in streaming del percorso di training partenopeo per startup guidato da Antonio Prigiobbo e dalle tre acceleratrici Barbara Feluca, Brigida Ardolino e Federica Ferriero.

NAStartUp è un acceleratore di ecosistema delle startup e delle startup senza scopo di lucro, che ha recentemente ricevuto il premio come miglior esperienza d’Europa per le startup assegnato da UBI Global, che ha creato in questo periodo di distanziamento un appuntamento mensile e gratuito in cui far incontrare virtualmente la propria community di 8.000 talenti provenienti da Napoli e non solo.

“NAStartUp ha sempre fatto suo lo spirito della contaminazione dei saperi. Con le iniziative Unlock vogliamo aprire il mondo delle startup ad ambienti diversi: con Unlock Women abbiamo invitato i talenti delle donne a partecipare ancora più attivamente all’ecosistema, con Unlock School vogliamo appassionare ragazzi e ragazze ai temi della tecnologia e con Unlock Museum vogliamo offrire idee per la digitalizzazione dei poli museali”, spiega Antonio Prigiobbo, Founder & Managing Director della community NAStartUp.

Durante lo showcase dell’evento mensile di marzo si è presentato anche Salvatore Avantaggiato, torinese ideatore del monopattino elettrico TWOinONE: un mezzo di trasporto urbano che può diventare un trolley è un’invenzione del designer torinese, che vanta 30 anni di esperienza nel settore automotive gli ultimi 5 trascorsi in Ferrari. TWOinONE punta tutto sulla praticità: durante l’uso come monopattino, grazie all’ampia pedana per i piedi, il manubrio alto, le ruote di grandi dimensioni (20” frontale e 16” posteriore) con camera d’aria che ammortizzano anche i fondi stradali cittadini dissestati e irregolari, e ripiegato in modalità trolley, facile da trasportare e con una cesta dedicata al trasporto dello shopping quotidiano o di piccoli carichi di vario genere.

Una volta in commercio TWOinONE vuole anche diventare sinonimo di sicurezza: verrà infatti venduto con una dotazione comprensiva di un casco di protezione con un indicatore di direzione integrato sulla nuca e una giacchetta catarifrangente che garantisca la massima visibilità in tutte le condizioni. In via di sviluppo anche un sensore interno al casco che, se non correttamente allacciato, impedisca l’accensione e la messa in movimento del monopattino. Attualmente Salvatore Avantaggiato è ancora alla ricerca di un acquirente per il suo progetto o di un partner industriale per la messa in produzione del suo prototipo.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Italian