Round da 1,7 mln € per la torinese Midori

28 Ottobre 2021
Il round è stato sottoscritto da Fair Connect, Club degli Investitori e Club Acceleratori.

Midori è una startup che si occupa di risparmio energetico che è nata a fine 2011 a Torino, composta da esperti e professionisti dell’efficienza energetica, dell’information technology e della psicologia sociale. Dopo un periodo presso l’incubatore del Politecnico di Torino I3P oggi ha sede presso l’Energy Center, hub torinese dedicato all’innovazione energetico-ambientale. Il prodotto principale offerto da Midori è NED: un singolo sensore dotato di connettività in grado di sfruttare algoritmi di machine learning per tracciare il consumo degli elettrodomestici presenti in una casa. Grazie all’apprendimento delle abitudini di consumo il dispositivo è in grado di inviare indicazioni e suggerimenti personalizzati per ridurre gli sprechi di energia e aumentare la longevità degli elettrodomestici.

Il round da 1,7 milioni di euro è stato sottoscritto da FairConnect, dal Club degli Investitori tramite Simon Fiduciaria e Gruppo Ersel e dal Club Acceleratori, già presente nel capitale della startup. Hanno contribuito alla riuscita dell’operazione anche KPMG Advisory e McDermott Will & Emery, rispettivamente come financial advisro e legal advisor. Il capitale raccolto verrà impiegato per rafforzare e ampliare le competenze del team di Midori, per consolidare le quote di mercato, per estendere la propria presenza al mercato assicurativo, grazie al contributo di FairConnect, e per realizzare nuove soluzioni tecnologiche di contenimento dei consumi, dei costi e dei rischi sia in ambito privato che commerciale.

Carmine Carella, CEO di FairConnect, ha così commentato la propria partecipazione al round: “La combinazione dei team di Midori e FairConnect in ambito immobiliare abilita la creazione di scoring per una gestione preventiva di costi energetici e rischi associati alla proprietà, nonché lo sviluppo di servizi di coaching destinati a utenti sia privati che professionali”.

Christian Camarda, CEO & Founder di Midori, ha aggiunto: “L’ingresso di FairConnect e del Club degli Investitori nel capitale di Midori è l’inizio di una stimolante fase nella quale dovremo dimostrare concretamente come l’innovazione, tipica delle startup a forte vocazione tecnologica come Midori, possa e debba incontrare le necessità di business di un mercato, quello del controllo dei costi e dei rischi in ambito immobiliare, in forte cambiamento e in cerca di nuove opportunità”.

In conclusione, sono intervenuti anche Marco Morchio e Biagio Franco, che hanno partecipato all’operazione per il Club degli Investitori: “Nelle fasi iniziali Midori, come facilitatore dei servizi abbinabili al sistema della casa connessa, aveva sviluppato un’offerta per il mercato delle utility. L’incontro, e successivamente la partnership con FairConnect, ha generato la consapevolezza di poter estendere la loro proposta al monitoraggio dei beni immobili. Il valore di questo cambio di paradigma, supportato da una visione del business complementare e convergente, sta permettendo di estendere sia i contenuti sia l’ambito dell’offerta. Per Midori e per FairConnect i potenziali vantaggi competitivi in ambito connected property risultano molto interessanti”.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Come si brevetta un software?

Se la tua startup si occupa di software leggi la seconda parte della nostra guida per proteggere la proprietà intellettuale del tuo lavoro.

Italian