Due startup torinesi alla più grande convention tecnologica del mondo

13 Gennaio 2021
Sono Waterview e TUC.Technology le due rappresentanti della nostra città al CES Consumer Electronic Show di quest’anno

Si sta tenendo in questi giorni l’edizione 2021 del CES, il Consumer Electronics Show. Tradizionalmente ospitato a Las Vegas ma per quest’anno in veste all-digital, il CES è l’evento tecnologico più influente al mondo dove corporate e startup si incontrano e le idee più innovative del mondo si mettono in mostra. Prodotto dalla Consumer Technology Association si articola in più di 30 aree tematiche tra cui intelligenza artificiale, AR/VR/XR, connettività, fintech e criptovalute, IoT, smart cities, mobilità e molte altre.

Il convegno online di quattro giorni prevede nella sua agenda gli interventi di speaker di altissimo profilo dell’industria hi-tech, in alternanza con personalità della cultura pop come Dua Lipa, e l’assegnazione degli Innovation Award con 1200 realtà candidate.

All’edizione 2021 sono presenti ben 53 startup italiane, numero in crescita negli ultimi anni, grazie all’intermediazione della ICE, l’agenzia per promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane gestita dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Tra queste 53 realtà innovative quest’anno sono due quelle nate a Torino:

Waterview: nata nel 2015 come spin-off aziendale del Politecnico di Torino e sostenuta dall’acceleratore I3P, questa società si occupa dell’utilizzo e raccolta di dati attraverso l’intelligenza artificiale per poter creare un sistema di alert rapido e attendibile riguardo ad episodi di potenziale rischio idro-meteorologico. Attraverso il meccanismo CAM (Camera Aided Monitoring) rende possibile avere informazioni in tempo reale sulle condizioni meteo, allerte per nevicate o grandi allagamenti delle strade o segnalazioni di incendi in maniera da rendere più sicura la mobilità e più gestibile il traffico su strade di ogni tipo.

TUC.Technology: Sergio Pininfarina, erede della storica azienda torinese, ha cofondato questa startup con l’obiettivo di ridisegnare il futuro dell’auto. Già incubata in I3P e partecipante al programma Techstars Smart Mobility, come si legge sul sito “la tecnologia TUC è un connettore digitale/strutturale da implementare in fase di progettazione o restyling […] che consente di avere una presa altamente tecnologica per alimentare e connettere, con un solo gesto, qualsiasi elemento essenziale dell’esperienza di mobilità: sedili, cruscotti, schermi o altre parti speciali sviluppati ad hoc.”

Ancora una volta, la vivacità creativa e lo spirito imprenditoriale torinesi si preparano a conquistare il mondo.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Italian