Tribe by ToTeM #13 → Iscriviti ora

Aziende storiche e startup: cibo e bevande a Torino

Torino è una delle città più affascinanti d’Italia ed è famosa sia per le sue bellezze architettoniche che per cibo e bevande di alta qualità. Un paradiso per gli appassionati di enogastronomia.
Aziende storiche e startup: cibo e bevande a Torino

Il Piemonte si distingue per una ricca tradizione culinaria, ma al tempo stesso è aperto all’innovazione e alla sperimentazione. L’uso di tecnologie avanzate e la creatività autoctona hanno reso il cibo piemontese ancora più apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo

La mappatura dell’ecosistema startup ci ha permesso di censire molte realtà innovative legate alla produzione e distribuzione di cibo e bevande a Torino e provincia. Il panorama attuale non può dimenticare le proprie radici ed ecco perché abbiamo fatto alcuni passi indietro per scoprire alcune di quelle aziende alimentari che hanno contribuito a fare la storia del Piemonte.

Torino e le aziende storiche nell’ambito del settore alimentare

Cirio

Cirio è un’azienda fondata a Torino nel 1856. Inizialmente si occupava di produzione di conserve alimentari come pomodori, legumi e salse.
Francesco Cirio, imprenditore lungimirante, dava molta importanza alla qualità e alla sicurezza alimentare dei prodotti che vendeva. Per questo motivo l’azienda divenne presto sinonimo di alimenti di valore e autenticità, svolgendo un ruolo significativo nell’industrializzazione delle conserve alimentari.
Poiché la regione Piemonte era famosa per la produzione di pomodori (una delle principali materie prime utilizzate da Cirio), Torino è ben presto diventata una base strategica per l’azienda. La città era facilmente accessibile ai principali porti marittimi, e permetteva una rapida distribuzione dei prodotti in tutto il Paese. 

Caffarel

La Caffarel è una famosa azienda di cioccolato con sede in provincia di Torino. Fondata nel 1826, è una delle più antiche e prestigiose marche di cioccolato italiane. Sin dagli esordi l’azienda si è dedicata alla produzione di prelibati prodotti di cioccolato, diventando uno dei simboli di eccellenza del “cioccolato made in Italy”.
La Caffarel è particolarmente conosciuta per i suoi gianduiotti, emblema della città di Torino e must per i turisti che visitano la città.
Oggi la Caffarel continua ad essere un punto di riferimento nel settore cioccolatiero italiano e internazionale. Grazie alla sua lunga tradizione e all’attenzione per la qualità e l’artigianalità è riuscita ad affermarsi come una delle principali marche di cioccolato di lusso nel mondo.

Pastiglie Leone

Pastiglie Leone è una famosa azienda dolciaria con sede a Torino, fondata nel 1857 da Luigi Leone. Da allora, l’azienda è diventata una delle più rinomate produttrici di caramelle in Italia.
La storia di Pastiglie Leone inizia con una piccola fabbrica artigianale, dove Luigi Leone produceva pasticche digestive per problemi di stomaco. Il suo prodotto fu molto apprezzato e ben presto la sua azienda cominciò a crescere.
Nel corso degli anni, Pastiglie Leone ha ampliato la sua gamma di prodotti, continuando a caratterizzarsi per ingredienti di alta qualità, produzione artigianale e rispetto delle tradizioni.
Oltre ad essere rinomate in Italia, le Pastiglie Leone sono state esportate in tutto il mondo, diventando un marchio internazionale. Le loro confezioni eleganti e raffinate le hanno rese un regalo apprezzato sia per gli amanti del dolce che per i collezionisti di oggetti dal gusto vintage.
Nonostante il passare degli anni e l’evoluzione dell’industria dolciaria oggi l’azienda continua a mantenere l’alta qualità e l’autenticità dei suoi prodotti.

Martini & Rossi

Martini & Rossi è un’azienda italiana famosa per la produzione di vermouth e altri prodotti alcolici. Fondata nel 1863 a Pessione-Chieri, in provincia di Torino, l’azienda è diventata una delle più importanti e rinomate nel settore delle bevande alcoliche.
L’avvio dell’azienda si deve all’incontro tra Alessandro Martini, un commerciante di vini, e Luigi Rossi, un erborista. I due decisero di unire le loro competenze iniziando a produrre vermouth: un vino aromatizzato con erbe e spezie. Questo prodotto ebbe subito successo, grazie alla sua qualità e all’innovazione apportata da Martini & Rossi nel processo di produzione.
Durante il XX secolo, la Martini & Rossi ha ampliato la sua linea, introducendo nuovi prodotti come i bitter, i liquori e i vini spumanti. Inoltre, l’azienda ha continuato a innovare nel settore del vermouth, sviluppando nuove varietà e adattandosi ai gusti e alle esigenze dei consumatori.

Negli anni ’90, la Martini & Rossi è stata acquisita dal gruppo Bacardi, un’importante azienda nel settore delle bevande alcoliche. Questa partnership ha permesso a Martini & Rossi di beneficiare della rete di distribuzione internazionale di Bacardi e di consolidare ulteriormente la propria presenza nel mondo.
Oggi, Martini & Rossi è conosciuto come un marchio iconico nel settore delle bevande alcoliche. L’azienda produce anche cocktail ready-to-drink e prosecco, mantenendo l’impegno per l’innovazione e la qualità che ha contraddistinto la sua storia.

Gelateria Pepino

La gelateria Pepino è stata fondata nel 1884 ed è una delle più antiche della città di Torino.
L’attenzione ai dettagli e alla qualità degli ingredienti è un punto di forza dei gelati Pepino che vengono preparati utilizzando solo ingredienti freschi e naturali, senza aggiunta di coloranti artificiali o conservanti.
Pepino è uno dei produttori di gelato più longevi d’Italia e d’Europa, che ha fatto della tradizione e dell’innovazione il proprio percorso imprenditoriale.
Il 19 Giugno 2023 si è festeggiato il suo ingresso all’interno dell’American Chamber of Commerce in Italy (AmCham), la Camera di Commercio Americana in Italia. Un riconoscimento che favorirà nuove partnership e progetti innovativi.

Vergnano

Caffè Vergnano è un’azienda specializzata nella produzione di caffè. Fondata nel 1882 a Chieri e con sede a Santena, in provincia di Torino.

Dopo i primi tre magazzini aperti a Torino, Alba e Chieri l’attività in crescita permise all’azienda, negli anni ‘30, di acquistare una fattoria produttrice di caffè in Kenya.
Dal 2000 la società è cresciuta molto esportando il marchio nel mondo. Nel 2016 è stato inaugurato a Singapore il Caffè Vergnano numero 100 e la collaborazione con lo store Eataly ha permesso di superare i 130 locali in tutto il mondo. Il brand Vergnano è presente anche all’interno di alcuni aeroporti internazionali e in alcune stazioni ferroviarie. Una crescita che non accenna ad arrestarsi visto che, dal 2021 The Coca-Cola Company entra con il 30% nell’azienda con lo scopo di occuparsi della distribuzione di Caffè Vergnano all’estero.

Lavazza

Lavazza è un’altra delle famose aziende italiane nel settore del caffè. Fondata nel 1895 a Torino da Luigi Lavazza, l’azienda ha avuto un ruolo significativo nello sviluppo e nella promozione dell’arte del caffè in Italia e nel mondo.
Lavazza è da sempre impegnata nella ricerca e nella produzione di caffè di alta qualità, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale. L’azienda ha creato una propria filiera di approvvigionamento, collaborando direttamente con i produttori di caffè in tutto il mondo per garantire l’origine controllata e sostenibile delle materie prime.

La presenza di Lavazza a Torino non si limita solo alla produzione di caffè. Nel 2018 è stato inaugurato “Nuvola Lavazza”, il quartier generale di Lavazza a Torino.
30mila m² di spazio in Borgo Aurora che contengono, oltre agli uffici, il Museo Lavazza, uno spazio eventi, un bistrot e una piazza immersa nel verde.
L’azienda è uno dei principali sponsor di eventi culturali e sportivi nella città. Grazie ai suoi punti vendita, caffetterie e concept store offre a turisti e non, la possibilità di vivere un’esperienza unica legata al mondo del caffè e consolida Torino come un punto di riferimento per gli amanti dell’espresso.

Saclà

Saclà è un’azienda piemontese fondata nel 1939 ad Asti. Il suo nome è l’acronimo di “Società Anonima Commercio Lavorazione Alimentari” ed è specializzata nella produzione di prodotti alimentari (sottaceti, sottoli ma anche salse e antipasti).
Nonostante sia nata ad Asti, Saclà ha avuto un’enorme espansione a livello internazionale, diventando un marchio conosciuto e apprezzato in molti paesi.
L’azienda è stata in grado di innovare con i propri prodotti nel settore del food. Ha creato nuove varianti di salse, sughi e condimenti per arricchire la gamma offerta e si è sintonizzata sulle esigenze dei clienti. Ha introdotto linee di cibo senza glutine e senza lattosio per rispondere alle richieste di un pubblico più ampio.
Oggi, i prodotti Saclà sono venduti in più di 60 paesi in tutto il mondo, a testimonianza della qualità e dell’eccellenza di questa azienda piemontese.

Ferrero

Ferrero è un’azienda piemontese fondata nel 1946 da Pietro Ferrero ad Alba. Inizialmente, l’azienda si occupava principalmente della produzione di caramelle e torroni, ma è diventata famosa a livello mondiale grazie al successo del suo prodotto più conosciuto, la Nutella.
La Nutella è stata lanciata nel 1964 ed è diventata rapidamente un successo internazionale, grazie al suo gusto unico e alla sua versatilità. Questo prodotto ha rappresentato un’innovazione in campo alimentare, introducendo sul mercato il concetto di crema alle nocciole. La Nutella è diventata così popolare che oggi è consumata in tutto il mondo.

Oltre a Nutella, Kinder Sorpresa e Ferrero Rocher l’azienda produce molti altri prodotti popolari come Tic Tac, Kinder Cioccolato, Mon Chéri, Pocket Coffee ecc.
La costante capacità di creare prodotti amati dai consumatori ha contribuito a consolidare la posizione di Ferrero come uno dei più importanti produttori di dolciumi al mondo.

Grom

Grom è un’azienda italiana nata nel 2003 a Torino. Principalmente nota per la produzione di gelato artigianale, è diventata un caso di successo per il suo approccio innovativo all’impresa.

Innanzitutto, Grom ha fatto una scelta audace fin dall’inizio: concentrarsi sulla qualità dei propri prodotti. Per garantire la massima freschezza e bontà, Grom utilizza solo ingredienti selezionati e naturali. Ciò significa che tutte le materie prime provengono da produttori locali e biologici, cercando di ridurre al minimo l’utilizzo di additivi chimici e conservanti.
Oltre alla qualità del gelato, Grom ha introdotto nuove tecnologie nel processo di produzione, come la pastorizzazione a bassa temperatura, che permette di conservare le caratteristiche nutritive degli ingredienti e ottenere un gelato più fresco e cremoso.

Il brand ha saputo sfruttare al meglio le nuove tendenze di consumo, adattandosi alle esigenze di un pubblico sempre più attento alla salute. Ha introdotto un’opzione vegana nella sua offerta, utilizzando ingredienti come latte di soia, mandorla e riso per creare gelati deliziosi e privi di ingredienti di origine animale. Questa scelta ha reso Grom un punto di riferimento per i consumatori vegani e vegetariani, che spesso hanno difficoltà a trovare alternative gustose e di qualità.
Infine, Grom ha anche abbracciato il concetto di sostenibilità ambientale. L’azienda ha adottato misure per ridurre l’impatto ambientale della produzione, come l’uso di imballaggi eco-sostenibili e l’adozione di politiche energetiche sostenibili.

L’approccio innovativo di Grom ha conquistato molti consumatori sia in Italia che a livello internazionale. Oggi, l’azienda possiede numerosi punti vendita nel mondo, ed è sempre in continua espansione. Grom ha dimostrato che è possibile avere successo nel settore alimentare offrendo prodotti di alta qualità, sostenibili e adattati alle nuove esigenze di mercato.

Eataly

Eataly è una catena di punti vendita di medie e grandi dimensioni specializzati nella vendita e nella distribuzione di generi alimentari italiani.
Il primo negozio Eataly è stato aperto nel 2007 in un capannone industriale di circa 30.000 metri quadrati, situato in una zona periferica di Torino. L’edificio fu completamente ristrutturato e trasformato in un grande mercato alimentare, con spazi dedicati a ristoranti, punti vendita di prodotti alimentari freschi e confezionati, una scuola di cucina e un’enoteca.
Ciò che ha reso Eataly un’esperienza unica è stata la sua filosofia di offrire prodotti di alta qualità provenienti direttamente dai produttori italiani, promuovendo una cultura del cibo basata sulla conoscenza e sul rispetto delle tradizioni locali.
Oscar Farinetti, il suo fondatore, ha viaggiato per tutta l’Italia alla ricerca di piccoli produttori e contadini, selezionando attentamente i prodotti che avrebbero poi avuto spazio negli scaffali di Eataly. Ha inoltre investito molto nella preparazione dei suoi dipendenti, creando una vera e propria scuola di formazione per ristoratori e sommelier.

Il successo di Eataly a Torino è stato straordinario: il mercato è diventato una meta di attrazione per turisti e appassionati di gastronomia, e ha aiutato a rilanciare l’immagine di Torino come città del cibo di alta qualità.
Il modello di Eataly ha avuto un enorme successo a livello nazionale e internazionale, tanto che l’azienda ha aperto negozi in molte altre città italiane e nel mondo. Oggi Eataly è presente in diversi paesi, tra cui Stati Uniti, Giappone, Arabia Saudita e Brasile, ed è diventato un brand di riferimento nel settore della gastronomia italiana di qualità.

Il settore food a Torino nel 2023. Tra start-up e metodi di produzione innovativi

Negli ultimi anni, però, Torino ha visto una vera e propria esplosione di innovazione nel settore alimentare e culinario. Le start-up, le aziende alimentari e i ristoranti della città hanno abbracciato nuove tendenze. La nutrizione sostenibile, gli alimenti biologici, gli ingredienti locali e l’utilizzo delle tecnologie avanzate nella produzione e nella preparazione dei cibi.

Sono nati nuovi metodi di coltivazione urbana che consentono la produzione di alimenti freschi e sani direttamente in città, riducendo l’impatto ambientale del trasporto e della lavorazione.
Torino ha anche visto un aumento significativo dei ristoranti che si concentrano sulla cucina vegetariana e vegana, rispondendo alla crescente domanda di alternative sostenibili e cruelty-free.


L’innovazione tecnologica ha avuto un ruolo fondamentale anche per quanto riguarda le App e i servizi di delivery che hanno semplificato l’esperienza del consumatore, consentendo di ordinare cibo di alta qualità da ristoranti o negozi specializzati con facilità e rapidità.
La mappatura dell’ecosistema torinese effettuata da ToTem ci ha permesso di scoprire diverse realtà nell’area food & beverage che siamo felici di portare anche alla tua attenzione.

MAMMT

MAMMT è una startup del settore foodtech attiva nella pausa pranzo a Torino e Milano. L’utente non sceglie cosa mangiare ma fornisce preferenze ed abitudini alimentari che verranno usate da un algoritmo per definire il menù giornaliero.
Attiva dal 2021 Mammt ha vinto il premio 500 FoodTech Award (Forward Fooding) ed è molto apprezzata perché “È il servizio che conosce i tuoi gusti, sceglie per te un pranzo personalizzato e lo consegna dove vuoi!”

Morsy

Morsy è una startup Food-as-a-Service B2B, nata nel 2018 a Torino. Produce e consegna pranzi gustosi e bilanciati alle aziende che hanno a cuore il benessere dei propri dipendenti.
“Che sia un pranzo di lavoro con i clienti, un grande evento annuale o una giornata di team building, siamo pronti a cucinare per te. Dal finger food alle lunghe tovaglie bianche, Morsy sa come realizzare i tuoi piani.”
Il menù cambia ogni settimana con piatti unici che attingono sia dalla tradizione italiana che da altri paesi del mondo. Per variare e provare sempre qualche novità!

The Spiritual Machine

The Spiritual Machine supporta i produttori artigianali di alcolici di tutto il mondo nell’ideazione, produzione e promozione di nuovi prodotti, usando solamente ingredienti naturali, controllati e certificati. Accelera e semplifica l’accesso al mercato, raggiungendo una comunità di migliaia di professionisti.
Permette di seguire gratuitamente oltre 60 lezioni tematiche e insegna tutti i segreti delle principali tecniche produttive.
Propone anche corsi di perfezionamento e competition “Crea il tuo spirito“. Un modo per creare il prototipo del proprio alcolico e seguirne produzione e distribuzione attraverso piattaforme di vendita partner.

Orti Generali

Orti Generali, fondato nel 2017, è un parco di orti in città con un chiosco, una fattoria, corsi, attività all’aperto. Nasce con l’obiettivo di costruire un modello di impresa sociale per la trasformazione e la gestione di aree agricole residuali dell’area metropolitana torinese. Improntato alla sostenibilità ecologica e all’equità sociale ha vinto il Premio Nazionale del Paesaggio (Ministero della Cultura), nell’edizione 2022/23.

Greamm

Greamm è una soluzione SaaS (Software as a Service) basata sull’Intelligenza Artificiale. Rivoluziona la gestione della supply chain nel settore alimentare. Con Greamm le aziende ottimizzano l’inventario, riducono l’impatto ambientale e mitigano i rischi lungo la catena di approvvigionamento.
Greamm è ufficialmente entrata a far parte del Circular Health EDIH, co-fondato dall’Unione Europea.

Aroundrs

Per quanto riguarda l’attenzione alla sostenibilità e all’ambiente, ci sono diverse novità nel mondo startup.
Una di queste è Aroundrs S.r.l. – Società Benefit una startup innovativa italiana, costituita a Firenze nel 2021 e operativa anche a Torino, Milano e Roma.
Offre il miglior servizio di packaging riutilizzabile in grado di ridurre l’impatto ambientale degli imballaggi monouso nel settore della ristorazione e horeca (Hotellerie-Restaurant-Café).
Ha partecipato al programma europeo di accelerazione “Impact Deal” organizzato da Fondazione CRT e OGR Torino con Microsoft e ha vinto diversi premi:

  • Premio Innovazione Toscana 2021
  • Ready to Impact – Avanzi Banca Etica 2021
  • Impact Deal – Fondazione CRT 2022

Spreeng

Anche Spreeng è una Startup innovativa di prodotto che tiene conto della necessità e dell’importanza di prendersi cura dell’ambiente. Nata nel 2021 ha realizzato un bicchiere sostenibile, pieghevole e riutilizzabile.
Il progetto nasce in risposta alla direttiva EU(2019/904) che ha bandito l’utilizzo della plastica monouso in Europa entro il 2030.
L’elemento caratterizzante della value proposition, denominato “Usa e Aiuta” in contrapposizione all’usa e getta, consiste nel dare maggior valore al modo di consumare.
Una mission molto interessante che ha permesso a Spreeng di partecipare al programma di incubazione/accelerazione: “180 Degrees Consulting” e di vincere il premio “GoBeyond 2021”.

Esperienza

Esperienza è stata premiata nel 2018 da Invitalia tra le migliori 10 imprese innovative nel settore del turismo food & wine. Organizza e crea format di eventi innovativi ed originali.
Vivere una “Esperienza” significa scoprire e imparare a riconoscere il cibo e le eccellenze del territorio attraverso un percorso coinvolgente e multisensoriale. Autenticità, qualità e alto livello di approfondimento sono gli ingredienti principali delle attività proposte.

Queste sono solo alcune delle molte startup alimentari che operano a Torino. Il settore è in continua crescita, con sempre più imprenditori che cercano di introdurre prodotti e servizi innovativi nel mercato food.
L’attenzione crescente verso il cibo consapevole e sostenibile ha aperto nuove opportunità per le startup del settore a Torino e in tutto il Piemonte. C’è chi si concentra sull’utilizzo di ingredienti locali, chi sulla riduzione degli sprechi alimentari e chi sull’introduzione di pratiche eco-sostenibili.

In questo modo, non solo preservano la storia culinaria di Torino, ma contribuiscono ad uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.
Che sia un nuovo modo di proporre o produrre food & beverage, di consegnare pasti a casa o in ufficio o di consumarli con stoviglie attente all’ambiente… il cibo si dimostra uno dei temi ricorrenti dell’innovazione torinese!

La tua startup si occupa di cibo o bevande? Hai avuto un’idea che può rivoluzionare il settore food & beverage? Entra nell’ecosistema dell’innovazione compilando il modulo e raccontandoci di cosa ti occupi.

Autore

Cristina Interliggi
Web Content Creator & SEO Copywriter

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Come lanciare un prodotto

Come lanciare un prodotto

Il lancio per una startup è un momento cruciale che non va sottovalutato ma nemmeno temuto, se affrontato correttamente.

Segnalaci
le tue news

Se hai qualche notizia interessante sulla tua azienda o startup e vuoi darle risalto attraverso le nostre pagine compila il form per segnalarcela.

Ho una news succulenta per ToTeM

Trattamento dei dati

Main Partner
Logo Fondazione Compagnia di San Paolo
Logo di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Technical Partner