A Torino nasce Enzers, una nuova startup di detergenti ecofriendly

18 Agosto 2021
I prodotti ecosostenibili, inventati da tre studenti universitari, sono in vendita online e presto saranno disponibili anche nella grande distribuzione.

Ali Sleiman, David Mihalache e Loris Gay si sono conosciuti a I3P e hanno fondato Enzers, una startup con sede al Talent Garden Fondazione Agnelli che propone soluzioni sostenibili vegan, cruelty free e biodegradabili per pulire la casa e fare il bucato senza impatti negativi sull’ambiente. Infatti, recentemente, Greenpeace ha presentato un rapporto in cui si evidenzia che i detergenti usati nella sola Unione Europea per lavare stoviglie, pavimenti, superfici della casa e bucato rilasciano 40.000 tonnellate di plastica nell’ambiente.

David Mihalache ha commentato: “Con noi il cliente di fatto acquista solo il principio attivo in comode tavolette, da sciogliere in semplice acqua del rubinetto e diluire nell’apposito flaconcino infinite volte, risparmiando così in termini economici ma anche di impatto ambientale”. Enzers, infatti, offre ai propri clienti anche un kit starter di flaconcini in plastica riciclata e riciclabile e le tabs sono conservate in un packaging di carta anch’essa riciclata e quindi facilmente smaltibile. 

“La nostra soluzione permette un risparmio significativo”, ha aggiunto Mihalache. “Abbattiamo non solo i costi connessi all’imballaggio ma anche quelli legati al trasporto, proponendo un kit di 12 detergenti che stanno in una scatolina, con un risparmio per il cliente finale del 67% rispetto ai normali detergenti. Inoltre, i nostri prodotti non contengono estratti di origine animale, non sono testati sugli animali, non inquinano se ad esempio il detergente viene gettato nel lavandino e finisce in mare”.

In pochi mesi di attività Enzers ha raccolto migliaia di ordini online e l’interesse di molti rivenditori fisici, in Italia e all’estero, che vogliono contribuire alla riduzione degli sprechi, dell’inquinamento e dell’uso e dispersione di microplastiche nell’ambiente. La startup, già presente con i propri prodotti in punti vendita di Torino, Milano, Firenze, Roma, Palermo e Londra, sta per fare il suo ingresso anche nella GDO su scala nazionale: i distributori proporranno un’offerta sempre più varia di prodotti ecosostenibili inclusi panni e spugne plastic free, pastiglie biodegradabili per il lavaggio in lavastoviglie e in lavatrice.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Italian