Quattro startup torinesi protagoniste al premio PNI 2021

10 Dicembre 2021
Fidelio Medical, Algor e Reefilla sono state premiate durante il Premio Nazionale per l’Innovazione promosso da PNICube. In gara anche Elemento, già vincitrice di Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2021, nella top 4 ICT italiana.

Il 3 dicembre si è tenuta la finale di PNI 2021, il Premio Nazionale per l’Innovazione di PNICube, l’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition. A contendersi i premi di quest’anno sono state le 63 startup vincitrici delle Start Cup regionali italiane tra le quali sono state selezionate le 16 finaliste che hanno preso parte alla premiazione presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Sul gradino più alto del podio, rispettivamente per le categorie Life Science/MedTech e ICT, sono salite Fidelio Medical e Algor, due progetti torinesi provenienti dalla XVII edizione della competizione Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2021, la business plan competition promossa dagli incubatori I3P2i3T ed Enne3. Il Premio speciale UniCredit Start Lab è stato assegnato a ​​Reefilla, startup incubata in I3P che si occupa di Energy Management. Era presente a Roma anche il team di Elemento, startup recentemente vincitrice della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta e appena costituitasi presso l’incubatore 2i3T, è entrata, invece, a far parte della rosa delle 4 migliori startup nazionali del settore ICT.

Le quattro startup in dettaglio

Fidelio Medical

1° premio Life Sciences/MedTech – 25.000 €

Incubata in 2i3T, è nata con l’obiettivo di portare sul mercato globale la prima soluzione diagnostica digitale per lo screening e la diagnosi della carenza di ferro direttamente negli ambulatori medici e in farmacia, pensata specificatamente per le donne. Evitando diagnosi tardive è possibile, quindi, non trascurare sintomi importanti che possono portare a complicanze gravi come l’anemia, soprattutto durante la gravidanza o in presenza di altri problemi di salute concomitanti.

Algor

1° premio ICT – 25.000 €

Supportata da I3P, è una startup innovativa edtech che ha creato Algor Maps, una piattaforma online che attraverso l’intelligenza artificiale offre supporto nella realizzazione di mappe concettuali per aiutare nello studio le persone con disturbi dell’apprendimento. Algor ha anche conquistato il premio di Migliore startup innovativa sociale, grazie al proprio impatto positivo in ambito educativo, assegnato da Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Reefilla

Menzione speciale UniCredit Start Lab

Startup che ha sviluppato un dispositivo fast charge connesso e trasportabile, basato su batterie interscambiabili, che permette l’attivazione del primo servizio di ricarica predittivo per veicoli elettrici. Attraverso una piattaforma digitale cloud-based è possibile controllare i device e coordinare le attività operative di ricarica. Il premio assegnato da UniCredit Start Lab include l’accesso alla piattaforma di business di UniCredit, l’assegnazione di un mentor selezionato nel network professionale di UniCredit che offrirà supporto periodico su aspetti strategici e di crescita, l’accesso alla Startup Academy, un programma di coaching, l’assegnazione di un Relationship Manager di UniCredit che gestirà le esigenze bancarie della startup e la possibilità di organizzare Business Meetings con clienti Corporate di UniCredit e possibili investitori.

Elemento

Top 4 startup ICT in Italia

Startup che ha realizzato Elemento Modular Cloud, un nuovo modo di fare cloud, più etico e accessibile, in cui gli utenti cooperano dando vita ad una piattaforma di condivisione di risorse neutrale e distribuita. Questo progetto, essenzialmente, nasce per semplificare la realizzazione e l’implementazione di un cloud personale e privato, avanzato come quello dei grandi provider di internet ma così user-friendly da diventare il nuovo standard anche per gli utenti meno esperti.

I commenti istituzionali

Elena Chiorino, Assessora Istruzione, Lavoro, Formazione professionale e Diritto allo Studio Universitario della Regione Piemonte, ha commentato: “Il tessuto imprenditoriale innovativo che nasce nell’ambito degli incubatori universitari è quanto mai frutto di giovani talenti che meritano di essere sostenuti e spronati: questo riconoscimento è il giusto epilogo di quanto sosteniamo da tempo. Un ringraziamento va a tutti coloro che credono in questo progetto, ci lavorano con passione e lo dimostrano i traguardi importanti raggiunti diventando, per tutti noi e per le generazioni future, un ottimo esempio da perseguire”.

Andrea Tronzano, Assessore Sviluppo delle Attività Produttive della Regione Piemonte ha aggiunto “Un mese fa abbiamo premiato l’impegno di tanti giovani e ricercatori che hanno presentato progetti e proposte nell’ambito del programma Start Cup. Queste attività ora ricevono la giusta consacrazione anche a livello nazionale, tutto questo non può che confermare la validità e la qualità di un percorso che valorizza la ricerca piemontese. Noi dobbiamo avere fede nelle persone, nei giovani, nel loro spirito di mettersi in gioco sempre, di superare i propri limiti e di lavorare e inventare attraverso gli strumenti che noi possiamo fornire loro e il gioco di squadra che sta alla base della Start Cup non può che uscirne rafforzato”.

“Le startup piemontesi presenti a Roma hanno dimostrato il talento e l’eccellenza in diverse discipline e questo rappresenta una peculiarità straordinaria del nostro territorio“, ha affermato Fiorella Altruda, Presidente dell’Incubatore 2i3T. “Possiamo considerare i premi ottenuti come un brillante risultato del Trasferimento Tecnologico che concretizza i risultati della ricerca accademica degli Atenei in valore economico e reputazionale per la nostra Regione, che ci auguriamo che diventi sempre più vivace ed attrattiva per nuove risorse e competenze grazie anche all’impegno di tutti gli attori del nostro ecosistema dell’innovazione”.

Infine, queste le parole di Giuseppe Scellato, Presidente di I3P: “Start Cup Piemonte Valle d’Aosta conferma la sua capacità di portare all’attenzione nazionale progetti e startup di valore e in grado di avere un forte impatto sullo sviluppo socioeconomico in settori diversi. Siamo orgogliosi di mostrare la vitalità dell’ecosistema piemontese che, anche grazie al supporto di partner istituzionali, industriali, finanziari e del mondo della ricerca continua a maturare anno dopo anno: i successi di quest’anno ci motivano ancora di più a mettere in campo attività e iniziative per i prossimi mesi”.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Come si brevetta un software?

Se la tua startup si occupa di software leggi la seconda parte della nostra guida per proteggere la proprietà intellettuale del tuo lavoro.

Italian