Il ritorno della Maker Faire a Torino

21 Settembre 2020
Dopo l’edizione virtuale di maggio in città è tornato il più importante evento al mondo dedicato ai makers.

Nata nel 2006 in California per volontà del magazine Make la Maker Faire attualmente si svolge in più di 50 diverse città tra Nord America, Europa e Asia. Come molti altri eventi in programma nel 2020 la Maker Faire, che tradizionalmente ospita le startup innovative delle città ospitanti che presentano al pubblico i propri prototipi e MVP, in primavera ha dovuto ripensare completamente il proprio format.

Il 23 maggio 2020 si è tenuta Makers vs Covid-19, una maratona online di 24 ore che ha coinvolto tutti i paesi e le città ospitanti le Maker Faire e molte altre location “ospiti” che hanno risposto alla Call for Makers lanciata durante il lockdown. Sono state proposte le idee dei maker del pianeta nate in risposta all’emergenza sanitaria di quest’anno oltre alle consuete realizzazioni DIY delle startup partecipanti.

Lo scorso weekend nella nostra città è invece tornata l’edizione fisica, la Maker Faire Torino nell’abituale cornice del Toolbox Coworking e del FabLab Torino, organizzatore dell’evento insieme a Officine Innesto.

Dopo i 10.000 visitatori dell’anno scorso la scelta di tornare a contatto con il pubblico con questa edizione, sottotitolata “Il nuovo mondo”, è stata sicuramente una sfida che ha inevitabilmente tenuto tutti gli organizzatori con il fiato sospeso : la settima edizione si è svolta ordinatamente e il pubblico è stata comprensivo e collaborativo. L’organizzazione è riuscita a garantire l’accesso a circa 600 persone in contemporanea, suddivise tra le varie attività. Davanti a loro maker, artigiani della tecnologia, startup, aziende e realtà attive nei più vari campi dell’innovazione hanno popolato l’area espositiva e l’area talk, i programmi delle quali sono stati stilati grazie a due distinte Call for Makers iniziate a fine luglio scorso.

Scopri di più sulle realtà citate presenti nel nostro ecosistema:

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

ToTeM incontra: Good.to.it

ToTeM incontra: Good.to.it

L’algoritmo che calcola e consegna la miglior combinazione di pasti, in base alle proprie caratteristiche fisiche e alle proprie preferenze.

Risorse utili

Italian