Nuovo Managing Director e raddoppio degli investimenti per il futuro del Club degli Investitori

14 Dicembre 2020
Andrea Rota si insedierà come managing director del gruppo torinese di business angel che ha superato la soglia di 20mln di investimenti.

180 business angel, 20 milioni di euro, 39 startup e PMI: questi i numeri del primo decennio di attività del Club degli Investitori, uno tra i più importanti gruppi di business angel in Italia e che negli ultimi dieci anni ha sostenuto, tra le altre, realtà di successo come Satispay, Talent Garden, D-orbit e Genenta.

In occasione del decennale, l’Assemblea Soci presieduta da Giancarlo Rocchietti ha approvato il piano strategico riguardante i prossimi passi dell’associazione, tra cui il raddoppio degli investimenti nel breve periodo. Altri punti trattati sono stati la crescita del network anche oltre i confini del nostro paese, puntando all’internazionalizzazione dell’associazione.

“Oltre dieci anni fa siamo partiti in cinque, quando in Italia non si parlava ancora di Business Angel. Ci siamo lanciati in una sfida che ci ha permesso di supportare quasi 40 imprenditori nello sviluppo delle loro imprese” – ha dichiarato Giancarlo Rocchietti, Fondatore e Presidente del Club degli Investitori – “Quello spirito e quell’entusiasmo sono più che mai vivi. Ci diamo l’obiettivo, ambizioso, di raddoppiare quanto investiamo ogni anno nelle startup, facendo leva sulle esperienze fatte sinora che saranno la base per un nuovo inizio”.

Il 2021 inizierà sotto una nuova guida. L’Assemblea ha nominato Andrea Rota come nuovo managing director: torinese, laureato al Politecnico di Torino e con un MBA presso l’International Institute for Management Development di Losanna. Oltre alla brillante carriera manageriale alle spalle, tra la California e l’Europa in aziende di altissimo livello come SAP o eBay, è stato precedentemente nominato Business Angel dell’Anno nel 2019 e ha investito in 30 startup in Italia e all’estero. Rota ha commentato la nomina e la situazione attuale a margine dell’Assemblea: “La situazione di crisi che stiamo vivendo ci ha insegnato l’importanza dell’innovazione come strumento di adattamento e superamento delle difficoltà, e ci dà un’occasione unica per far emergere nuove realtà imprenditoriali con respiro globale. Il Club degli Investitori ha dimostrato in questi anni di saper promuovere e sostenere startup ambiziose e con grandi potenzialità. La strada individuata nel piano strategico del Club, di sviluppo del network e di internazionalizzazione, è la chiave per diventare sempre più decisivi ed efficaci in questa missione

Durante la pandemia il Club ha investito più di 3,5 milioni di euro in 8 società la maggior parte delle quali operanti nei campi del biotech, della farmaceutica, della medicina e della salute e cura della persona.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

La startup di viaggi Utravel ripulisce Torino

La startup di viaggi Utravel ripulisce Torino

La community di giovani della startup spinoff del gruppo Alpitour durante l’iniziativa “Puliamo Torino con Utravel” ha raccolto 15kg di rifiuti di vario genere lungo le sponde del fiume Dora.

Risorse utili

Italian