Codefest, a Torino il primo festival mondiale dedicato al codice sorgente

7 Settembre 2021
Dopo il rinvio dello scorso anno a causa della pandemia arriva in città la prima convention internazionale interamente dedicata al coding e alle sue varie applicazioni.

Dal 27 settembre al 5 ottobre 2021 si svolge a Torino Codefest il primo festival mondiale dedicato al codice sorgente. L’evento si svolgerà sia in presenza che online e ruoterà intorno alla cultura del codice sorgente, alla sua storia e alle prospettive future riguardanti la programmazione.

Il festival metterà in contatto con il coding i mondi della formazione, della ricerca e dell’arte, mostrando al pubblico generalista le potenzialità della programmazione in svariati ambiti, educando e approfondendo anche aspetti teorici, e le connessioni possibili con altri settori non solo disciplinari ma anche produttivi, industriali e non.

Il programma di Codefest si articola sulla base di sei principali aree tematiche: Linguaggi artificiali, Poesia digitale, Scrittura del codice, Codice e società, Patrimonio, Estetica del codice.

Oltre a laboratori, seminari e incontri formativi su scrittura, lettura e traduzione del codice sorgente, durante il festival sono previste anche molte altre attività:

  • musica dal vivo;
  • eventi di live coding con il linguaggio SuperCollider;
  • la prima manifestazione artistica mondiale di calligrafia applicata al codice sorgente con l’artista Massimo Polello;
  • uno spettacolo di teatro virtuale dedicato ad Ada Lovelace Byron, matematica britannica ideatrice di quello che è considerato il primo algoritmo dedicato alla rielaborazione da parte di una macchina, che le è valso la reputazione di prima programmatrice di computer al mondo;
  • panel e incontri, in presenza e virtuali, con speaker di rilevanza internazionale;
  • la Mostra del Codice Sorgente, realizzata dal corpo studentesco dell’ITIS Avogadro di Torino;
  • l’apertura del Museo del Codice Sorgente Online.

Codefest è organizzato dai Dipartimenti di Filosofia e Scienze dell’Educazione, di Fisica e di Informatica dell’Università degli Studi di Torino insieme a DAMS, MeDiHum, LLC, CIRCe, ASTUT, ITIS Avogadro, MUPIN Museo Piemontese dell’Informatica, CeSeDi – Centro Servizi Didattici di Torino, Conservatorio di Torino, AICA – Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, Fondazione Mondo Digitale e Associazione Gessetti Colorati.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Come si brevetta un software?

Se la tua startup si occupa di software leggi la seconda parte della nostra guida per proteggere la proprietà intellettuale del tuo lavoro.

Italian