34BigThings e Microsoft presentano Quickload, il gaming acceleration program delle OGR Torino

5 Agosto 2021
Candidature aperte dal 30 luglio: il primo programma italiano per l’accelerazione di startup nel settore gaming sarà supportato da Microsoft ID@Xbox con 100.000 $.

OGR Torino, 34BigThings e Microsoft aprono le iscrizioni a Quickload powered by OGR Torino, il primo programma di accelerazione italiano per startup europee nel settore del gaming. Tra gli investor partner del progetto Digital Magics, dpixel e Sellalab. È possibile candidarsi dal 30 luglio al 20 settembre 2021 sul sito ufficiale del programma Quickload powered by OGR Torino.

La call è rivolta a startup e idee di sviluppo in tutta Europa, nel campo dell’entertainment e del serious gaming. Le realtà saranno selezionate da un gruppo di esperti internazionali, nominati dai partner di progetto, e verranno messi a loro disposizione un percorso di mentorship e un insieme di strumenti e risorse per lo sviluppo del proprio business e delle proprie idee creative

Dopo la presentazione ufficiale delle startup scelte durante un evento a novembre il percorso vero e proprio comincerà il 6 dicembre 2021 e durerà 6 mesi, fino al 27 maggio 2022.

Il programma Quickload powered by OGR Torino è l’ennesima occasione per Torino di rafforzare il proprio posizionamento come città dedita all’innovazione e al digitale in ogni settore ad alto tasso di sviluppo: è un ottimo momento, infatti, per investire e supportare i talenti nel mercato del gaming, settore che nell’ultimo anno ha generato un volume pari a 2,1 mld € (fonte: Report IIDEA, “Videogiochi in Italia nel 2020”), per un totale di +21,9% rispetto al 2019.

Le migliori startup potranno continuare a lavorare per altri 6 mesi presso OGR Tech. I progetti ritenuti più validi nella branca dell’entertainment potranno accedere a un finanziamento di 100.000 $ da parte di Microsoft ID@Xbox, il programma internazionale dedicato agli sviluppatori indipendenti. Per i progetti serious and business game ci sarà la possibilità di essere selezionati per il programma globale Microsoft for Startups.

Massimo Lapucci, CEO di OGR Torino, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di annunciare oggi il programma di accelerazione Quickload powered by OGR Torino. Il gaming è un settore sul quale OGR Torino – attraverso la business community OGR Tech – ha scommesso sin dall’inizio. Con questa esperienza ci aspettiamo di consolidare la nostra presenza a livello europeo in ambiti caratterizzati da elevati tassi di sviluppo, consolidando dunque la mission di OGR come hub per l’accelerazione e l’innovazione d’impresa al servizio del Paese. Il percorso, che si aggiunge agli altri sette programmi di innovazione già attivi presso OGR Tech, rafforza ulteriormente la partnership con Microsoft e con la torinese 34BigThings, con l’obiettivo di valorizzare e attrarre talenti in città, coltivandone la cultura imprenditoriale e creando collaborazioni con altri attori di rilievo a livello globale”.

“Uno degli obiettivi di Quickload è quello di aiutare nuovi talenti a sviluppare la propria idea di business in ambito gaming, che sia esso un videogioco, una demo o il pilastro di una nuova cultura imprenditoriale”, ha commentato Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings. “Sarà fondamentale nel processo di selezione non solo dimostrare di avere un’idea valida e con un buon potenziale, ma anche le caratteristiche professionali e personali idonee ad affrontare un percorso di crescita impegnativo, ma ricco di grandi soddisfazioni”.

In conclusione, è intervenuto anche Guy Richards, Senior Strategic Partner Manager di Microsoft ID@Xbox EMEA: “Il nostro impegno è quello di abilitare gli sviluppatori indipendenti nella progettazione di videogiochi innovativi. A questo proposito, il programma Quickload è un’ottima opportunità per le startup italiane attive nel settore del gaming per ottenere supporto e competenze extra nella fase iniziale del loro percorso”.

Autore

Luca Coppolella
Head of Content

Condividi questo articolo

Argomenti

Ultimi articoli

Risorse utili

Come si brevetta un software?

Se la tua startup si occupa di software leggi la seconda parte della nostra guida per proteggere la proprietà intellettuale del tuo lavoro.

Italian